Doverosi ringraziamenti, precisazioni e scuse

TechLoversIo, con l’organizzazione del RomeCamp, non c’entro assolutamente nulla. E non lo dico per dissociarmi da quello che, anzi, è stato uno dei barcamp meglio organizzati ai quali io abbia partecipato, ma per rendere il giusto merito agli organizzatori, quelli veri, ed ai volontari che si sono letteralmente sbattuti affinché tutto fosse perfetto com’è stato: Nicola, Antonella, Vincenzo e tutti gli altri. Io ho semplicemente approfittato della visibilità del RomeCamp e della presenza contemporanea a Roma di tantissimi amici per organizzare (insieme ai soci Dania e Senzastile) una serata che fosse originale e divertente. Da quello che si legge (e si vede, soprattutto) in giro, direi che ci siamo riusciti. E mi scuso se la nostra iniziativa abbia in qualche modo sottratto attenzione ad altri eventi ben più meritevoli, ai quali sono comunque arrivati i nostri (poco apprezzati) saluti ed auguri.

Altra precisazione, visto che leggendo i vari post sulla serata ho notato che c’è un po’ di confusione. Domanda: si può sapere chi diavolo l’ha organizzata ‘sta festa sul bus inglese? Risposta: inizialmente abbiamo fatto tutto io, Dania e Senzastile, ma per coprire le spese era prevista una quota di partecipazione di 30 euro a persona. Poi Stefano Vitta mi ha messo in contatto con un possibile partner, ed in cambio della gratuità della festa ho volentieri ceduto lo scettro del comando a lui ed agli amici di Zzub e Ninja Marketing per dare vita alla prima storia di felicità targata TECHLOVERS (powered by TIM). Il rischio era quello di organizzare il classico pullman a prezzo stracciato per andare da Padre Pio sul quale poi qualcuno tenta di venderti la batteria di pentole o l’enciclopedia del camafrone nano della Papuasia. Di fatto, invece, le festa ci ha guadagnato ed è diventata ancora più bella e divertente di come l’avevamo pensata (grazie anche al Montepulciano d’Abruzzo delle Terre di Chieti che ho portato io ed al primitivo pugliese offerto da Vipera).

Foto di gruppo (di Stefano Vitta) title=Le dolenti note. Mi devo scusare con l’amico Smeerch, il quale si era offerto come disk-jockey della serata (ed avevo già avvisato i proprietari del bus che il dj l’avremmo portato noi), ma poi al suo arrivo ha trovato già un altro ragazzo a mettere i dischi. Per fortuna ha comunque avuto la possibilità di suonare cinque pezzi i quali, se la cosa può in qualche modo consolarlo, sono risultati i più ballati della serata. Altra dolente nota: secondo me la gratuità di un evento non implica la libertà di disimpegnarsi senza avvisare e porsi alcun problema, visto che a causa del numero chiuso c’è gente a cui siamo stati costretti a dire di no ed è rimasta a piedi. Alcune persone si sono comportate davvero male, specie chi ormai questo giochino lo fa fin troppo spesso (poi a che pro, per beccarsi un link sul wiki?!?). Ultima dolente nota: la TIM non mi ha ancora regalato un iPhone 3G da 16Gb, e ciò è molto grave. Scherzo, naturalmente (ma la ragazza che ha dovuto subire per tutta la sera i miei eccessi di allegria sa perfettamente di cosa parlo). Grazie a tutti, davvero.

24 pensieri su “Doverosi ringraziamenti, precisazioni e scuse

  1. Mi sarebbe piaciuto venire ma ahimè son dovuto andare via. Vedere Robin Good in versione hip hop credo sia impagabile, così come la tua maglietta o il divertimento che traspare dai video. Spero di leggere racconti più piccanti come in una bella festa.

  2. E io un giorno potrò raccontare ai miei figlio “IO C’ERO!!!!!”.

    E’ stato favoloso, qualcosa a livello dello Studio 54 negli anni d’oro :P Mi sono divertito un casino e abbiamo ballato tutta la notte. Spero tanto di vedere altre iniziative del genere.

    Grazie a Maxime per avermi dato la possibilità di salire a bordo del bus più invidiato di Roma!!

  3. E’ per quello che ho mobilitato mezzo friendfeed (perché non avevo il tuo numero!) per avvertirti che non potevo esserci, sperando che tu potessi avvisare qualcuno in lista d’attesa…

    Mi è dispiaciuto, ma, credimi, stavo davvero a tocchettini. :(

    Però sono contenta che vi siate divertiti. :)

  4. Maxime, lassamo stà le polemiche, ci siamo divertiti, alla faccia di chi ci vuole male e/o invidia la stratosferica compagnia agglomerata sul bus. E se qualcuno ancora si domanda se “si può fare?”, rispondiamo in coro : POPOLO DI INTERNET, yes, we can!!!

  5. Tanto di cappello agli organizzatori, in tutte le vesti e ruoli.

    Mi sono divertito infinitamente, e alcune performance di Maxime sono state degne delle migliori zingarate di “Amici miei”… sto ancora ridendo!!! :D

  6. E’ stato un seratone, assolutamente….!!! Siete stati bravissimi tutti a organizzare questa cosa…!!
    Mi son divertito , ci siam divertiti!
    BRavi e famolo più spesso!

  7. Ciao!
    Mi scuso anche io, pubblicamente e totalmente, per il pacco che io e BigTailors vi abbiamo tirato… La cosa sbagliata è stata soprattutto non avvisare. Spero avremo presto occasione di rimediare :)

  8. Luca e Simone: ovviamente non mi riferivo a voi quando ho parlato di gente che tira pacchi in modo sistematico. Mi accontento del fatto che avete rosicato per non essere stati dei nostri. E, naturalmente, le scuse sono più che accettate.

  9. Solo vedere le vostre foto mi ha messo allegria! (però vorrei sapere qualcosa di più del camafrone nano della Papuasia…) ;-*

  10. Io amaramente sono uno di quelli che, dopo 1600km (andata e ritorno da ct) è rimasto a piedi “per colpa” ( per così dire) di chi ha disertato l’evento… Un po’ di amarezza senza dubbio è rimasta e l’ho espressa nel mio post.. Se solo che se ci fosse stata un po’ più di serietà, visto che siamo tutti adulti e vaccinati, ci si poteva disimpegnare per tempo avvisando nello stesso camp (visto che i partecipanti erano tutti bloggers ed alcuni sfoggiavano il pass dell’evento fra le aule di economia)  della disponibilità dei posti… Ma vabbè, spero la prossima volta si possa organizzare un evento più social e friendly, aparto anche alle nuove leve del 2.0

    PS: speravo di vederti al camp, sono un tuo affezionato lurker…

    Comunque.. Alla prossima….

  11. Certo che a leggere i commenti un po’ di sana invidia mi viene. Spero di aggregarmi la prossima volta. Comunque complimenti per l’idea e la realizzazione!

Rispondi