Esiste ancora il mondo della musica?

Mi spiace ammetterlo e anche solo a pensarlo, ma il mio mondo della musica non esiste più.

Quando ero più giovane mi piaceva prendere l’autobus il sabato pomeriggio, andare a fare un giro in centro con gli amici e fermarmi in 2 negozi di dischi e passare almeno 1h a cercare tra le novità e spulciare tra CD, LP e qualche volta anche le cassette.

ricerca_cd

Mi piaceva sentire il rumore della pellicola dei CD, leggere il prezzo, e pensare 10 volte se dovevo comprare quel CD oppure prendere quell’altro che mi piaceva uguale. Purtroppo  il budget era limitato e non potevo comprarli entrambi!

Se penso a quel periodo, oggi rimpiango di non averlo vissuto più intensamente. Oggi le opzioni per ascoltare buona musica sono talmente tante e scontate che per i ragazzi di oggi avere l’ultima hit sul telefono è una cosa normale. Io dovevo aspettare di comprare l’intero album appena avevo qualche soldo e per di più non erano mai così economici se appena usciti.

La mia adolescenza seppur felice e con molte restrizion,i mi ha fatto appezzare la buona musica per ogni CD acquistato. Non voglio elencare in questo pensiero in eccesso tutti i cd che ho avuto modo di apprezzare e che ancora ricordo quanta fatica mi sono costati per poterli sentire sul mio impianto hifi di casa e poi nel mio lettore portatile.

Oggi?

Oggi la varietà di ascolto è pressoché illimitata. Vuoi un album lo puoi ottenere in qualche click (e anche illegamente!!) e sei pronto ad ascoltare anche solo i 10 secondi del ritornello che tanto ti piacciono.

Eh si l’era digitale ha significato anche condividere in maniera diversa i contenuti, e l’industri musicale ha dovuto adattarsi molto più in fretta per poter rimanere ancora in piedi.

Dal primo Itunes, a pandora, a lastFm, fino alla più  recente modalità di ascolto free di Spotify ti permetto di avere il sottofondo musicale per qualsiasi cosa tu stiua facendo in quel momento.

    Vuoi correre? eccoti servita una playlist con il carico di motivazione per farti fare il passo successivo mantenendo il tempo.
    Vuoi Dormire? Eccoti servita la playlist selezionata con i brani idonee a farti dormire bene e subito.
    Vuoi Far festa? Eccoti la playlist con le migliori hit del momento da ascoltare con gli amici per una serata di baldoria.

Ma se qualcuno dovesse chiederti che musica hai ascoltato, chi era il gruppo che suonava, che album… sono sicuro che molti di voi non lo sanno senza leggere i dettagli della canzone sullo schermo.

Magari per qualcuno può essere un bene avere cosi tante informazioni a disposizione ed essere imbarazzati dalla scelta, ma per altri come me che hanno usato la musica come modo per imparare qualcosa di nuovo, ascoltando e riascoltando le stesse tracce musicali più volte, vedere oggi come si ascolta la musica non mi piace.

Ecco che questo pensiero che la musica sia definitivamente morta mi dispiace. Tutto troppo semplice oggi da trovare  e tutto alla portata di un click. Non ce bisogno di aggiungere altro per un semplice ascoltatore di musica seriale.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *