Prima vacanza in barca a vela? Ecco una piccola guida per prepararsi al viaggio

Prima vacanza in barca a vela? Ecco una piccola guida per prepararsi al viaggio

Luglio 10, 2019 0 di Admin

Siete pronti a partire per una vacanza in mare? Con un noleggio di barche a vela è possibile vivere un’avventura straordinaria ed esclusiva, che vi porterà alla scoperta di luoghi fantastici e soprattutto in un modo diverso dal solito. Ma come ci si deve preparare per affrontare un viaggio in barca a vela? Se è il vostro primo viaggio in barca, ecco una piccola guida che vi toglierà da ogni dubbio e difficoltà.

Come noleggiare una barca a vela

La prima cosa da sapere è come noleggiare una barca a vela.

Grazie a molti charter specializzati è estremamente facile noleggiare una barca a vela.
Centri esperti del settore, come Spartivento, si occupano proprio di noleggio barche a vela. Tramite loro è possibile scegliere l’imbarcazione adatta alle proprie esigenze e decidere se avere o meno uno skipper alla guida, evitando in questo modo ogni tipo di inconveniente, soprattutto se non si possiede la patente nautica.

È importante scegliere l’imbarcazione giusta per ospitare tutti i componenti che devono affrontare il viaggio, in modo da non stare stretti e avere abbastanza spazio per muoversi.
Anche se i costi possono sembrare alti, dividendo la quota fra i partecipanti il prezzo si riduce.

Cosa portare in barca a vela

Viaggiare in barca a vela significa prepararsi alcune cose utili e necessarie da portare con sé ai fini di evitare alcuni pericoli.

Il primo pericolo è il sole che, in una vacanza in barca, può ustionare seriamente. Quindi, bisogna assolutamente preparare un’alta protezione solare ed un paio di occhiali da sole. Inoltre, sono molto utili anche cappellini e foulard che aiutano a proteggersi.

Da preferire sono sempre i bagagli morbidi così da poterli mettere facilmente ovunque sulla barca e soprattutto non bisogna mai dimenticare del denaro contante in quanto servirà per contribuire alle varie spese, insieme agli altri componenti, per tasse, carburante ed altro.

Come comportarsi a bordo di una barca a vela

Sapere come comportarsi a bordo di una barca a vela è molto importante per evitare di creare incomprensioni con lo skipper.

Diciamo che è proprio questa figura a comandare la barca e a impartire, quindi, ciò che si deve fare. Ad esempio, se non è possibile proseguire per l’itinerario stabilito a causa del maltempo, non bisogna insistere perché lo fa per salvaguardare la sicurezza delle persone che sono a bordo.

Inoltre, da tenere a mente è il fatto che su una barca a vela bisogna adattarsi ad uno spazio ristretto dove non si devono invadere gli spazi altrui.

Mai fumare sottocoperta ma farlo solo quando si è all’aperto, stando lontano da coloro che non fumano e che potrebbero infastidirsi.

Come vestirsi per il viaggio

Qual è l’abbigliamento adatto per un viaggio in barca a vela?
Sicuramente un abbigliamento semplice e pratico è da preferire: perfetto per muoversi liberamente, salire e scendere dalla barca agevolmente e con rapidità quando occorre.

Evitare, quindi, capi eleganti e optare invece per t-shirt, shorts, abiti leggeri, pantaloni alla caviglia in cotone, sneakers e altre calzature comode che facilitano gli spostamenti.

I bambini possono salire in barca?

I viaggi in barca a vela sono adatti anche per le famiglie con bambini.
I piccoli adorano questo mezzo di trasporto che fa vedere loro il mare come non lo hanno mai visto.

È importante però, ai fini di farli viaggiare comodamente e di farli sentire a loro agio, noleggiare barche a vela corredate di giochi a bordo e divertimenti adatti ai bambini.