Rottura tra Van de Beek e Manchester United.

Rottura tra Van de Beek e Manchester United.

Ottobre 10, 2017 0 di Admin

Eccoci arrivati alle fasi finali tra Donny Van de Beek e il Manchester United. Il talento olandese in questo avvio sta ottenendo dei numeri mediocri con Ole Gunnar Solskjaer. In Premier League 6 minuti, in Champions 45 ed in coppa d’Inghilterra 90. Niente di positivo nella stagione precedente ed ora con l’arrivo di Ronaldo c’è la possibilità di fare ancora peggio.

C’è un lavoro da parecchie settimane da parte degli agenti dell’ex Ajax per poter ottenere nel mercato di gennaio un piano di uscita. C’è la volontà da parte dei Red Devils di rientrare anche se parzialmente dei 45 milioni versati 14 mesi fa all’Ajax. In questo momento la missione risulta impossibile.

Le partite sono nell’occhio dei tifosi anche se si tratta di campionati non italiani. Il sito https://www.bitstarzcasino.eu/ vi permette di scommettere online.

In Italia c’è una doppia possibilità

Van de Beek è sempre sotto gli occhi vigili della Juventus. Già Fabio Paratici nel 2019 aveva provato ad averlo. In questo momento la situazione sembra più matura ed il club bianconero sta attendendo da Manchester dei segnali.

Il centrocampo di Allegri ha bisogno delle caratteristiche di Donny. Se ci fosse una possibilità di prestito con diritto di riscatto sarebbe proprio ben accolta dalla Juve. Nelle priorità del club al primo posto c’è sempre Tchouameni del Monaco.

Per capire quali sono le sue possibilità future parlerà con Donny l’amico De Ligt. Una possibilità può essere rappresentata dall’Inter, ci sono dei contatti ma bisogna capire se l’interesse porterà ad una trattativa. La formula potrebbe essere quella del prestito con diritto. Potrebbe la Serie A rappresentare un’ottima soluzione per Van de Beek che vuole iniziare un nuovo capitolo della carriera.

Van de Beek chi è

Calciatore olandese, centrocampista della nazionale olandese e del Manchester Utd. Trequartista di piede destro, ha un’ottima tecnica e visione del gioco. Ottima capacità di inserirsi tra le linee degli avversari con smarcamenti e movimenti senza la palla. Nella zona difensiva ha un ottimo pressing e recupero di palloni oltre ad una capacità di corsa e di agonismo.

Tra le file dei Veensche Boys inizia la carriera calcistica. Passa allo Jong Ajax nel 2009 che è la squadra di riserva dell’Ajax che gioca nella seconda divisione del campionato di calcio olandese. Nel 2015-2016 grazie all’allenatore Frank de Boer viene aggregato in prima squadra.

Da lì inizia la sua scalata e nel 2020 il Manchester Utd lo acquista per 39 milioni di euro più 5 di bonus. Sempre nel 2020 realizza la sua prima rete con la Nazionale contro l’Italia. Convocato anche per l’Europeo ma a seguito di infortunio si trova costretto a rinunciare.