La vacanza perfetta per l’uomo avventuroso? La Corsica

La vacanza perfetta per l’uomo avventuroso? La Corsica

Luglio 17, 2019 0 di Admin

La Corsica è una destinazione per viaggiatori di ogni tipologia, in grado di incantare e affascinare per le sue spiagge nascoste, i colori luminosi e i riflessi delle luminarie notturne che creano un’atmosfera unica e suggestiva.
Racchiusa fra la Sardegna e le Bocche di Bonifacio, l’isola francese presenta una moltitudine di paesaggi diversi da scoprire, soprattutto per quanti siano alla ricerca di una destinazione avventurosa e ricca di nuove attività da provare. Le località balneari, infatti, sono la meta perfetta per chi voglia dedicarsi ad una vacanza di solitario relax. L’entroterra è invece il cuore pulsante della Corsica, con rilievi montani e linee morbide tratteggiate da sfumature verdeggianti.

Abbiamo stilato una breve guida che possa essere utile per scovare tutti i luoghi di maggiore interesse sia storico che architettonico. Non mancheranno le spiagge più difficili da scovare, meno conosciute e dunque non prese d’assalto dai turisti. Insomma, l’isola francese è il mix perfetto per lanciarsi all’avventura e scoprire senza troppe aspettative gli angoli più interessanti di questa terra. Non solo riuscirà a suggestionare i visitatori più esperti, ma renderà la vostra vacanza un susseguirsi di forti emozioni.

Corsica: le spiagge nascoste da non perdere

I viaggiatori sanno quanto sia difficile, soprattutto in estate, riuscire a trovare un posto in cui godersi un’esperienza autentica, lontano da souvenir e code infinite. A tal proposito, la Corsica detiene il primato di alcune spiagge – deserte e quasi inaccessibili durante tutto il periodo dell’anno – che non mancheranno di soddisfare i viaggiatori propensi ad immergersi a 360 gradi nella propria esperienza.

Stiamo parlando della spiaggia Plage de Lotu e quella di Saleccia, localizzate rispettivamente a est e a ovest del promontorio Punta di Curza. Se si è alla ricerca di un contatto con la natura autentico ed emotivamente travolgente, queste sono le mete adatte a voi!
Lambite dalle onde di un mare cristallino, queste due spiagge sono un paradiso arroventato dal sole. Appartenenti alla regione del Desert des Agriates, esse dominano una costa di oltre 35 km, caratterizzata da colori forti e linee frastagliate che scendono direttamente a picco sul mare.

Raggiungibili mediante strade sterrate e inaccessibili sentieri, la spiaggia Plage de Lotu e quella di Saleccia sono la soluzione ideale per un soggiorno in tenda immersi nella natura selvaggia. È molto facile qui dimenticarsi di ogni stress metropolitano, per ritrovare il lato più primitivo e avventuroso di ogni singolo viaggiatore.

Un’altra valida alternativa è la bella spiaggia di Cap Corse. Sormontata da verdi colline intervallate a case dai colori sgargianti – che richiamano da lontano i borghi della nostra Liguria – questa spiaggia è l’ideale per la vicinanza a molteplici luoghi di interesse.
Non può infatti mancare un tuffo nel mare della più grande spiaggia deserta dell’isola, Nonza. Non facilmente raggiungibile, il luogo è circondato da sentieri bruciati dal sole ed è stato per lungo tempo usato come discarica a cielo aperto per le scorie d’amianto delle industrie locali.
La spiaggia viene considerata sicura e abitualmente frequentata dagli abitanti dell’isola, ma nonostante questo, essa appare una distesa di sabbia finemente grigia che rimane ad oggi prevalentemente deserta.

Il Nord dell’isola è infine famoso per una penisola dalla forma molto particolare chiamata “il dito”. Vale sicuramente fare un salto nelle vitali cittadine portuali che si trovano in questa zona. Fra le tante vi consigliamo sicuramente Bastia, il cui centro storico rappresenta un’attrazione architettonicamente rilevante, ricca di chiese e monumenti. Camminate fino alla piazza di San Nicola e ammirate la statua in onore di Napoleone, per poi perdervi ad esplorare l’intricato reticolo di viuzze secondarie.

La Corsica e il suo entroterra: cosa visitare per rendere il proprio viaggio indimenticabile

Dopo aver approfondito le ricche spiagge dell’isola francese, passiamo ora a considerare la sua rilevanza montuosa e tutte le destinazioni dell’entroterra che continuano ad affascinare migliaia di visitatori annui. Man mano che si penetra nel cuore dell’isola, lo scenario cambia radicalmente: i paesini si ergono orgogliosi in cima a speroni di roccia, il paesaggio viene caratterizzato dal maquis e i sapori della cucina tradizionale si fanno sempre più curiosi e originali.
Qui la vita scorre tranquilla, di fronte a un buon caffè sorseggiato nei vicoli lastricati in pietra viva dei piccoli borghi. La gente è cordiale, i colori sono accesi e sempre vari, in grado di regalare al viaggiatore dei panorami unici tutti da fotografare.

Avventurarsi nell’entroterra è un’ottima soluzione per comprendere a tutto tondo l’anima dell’isola francese. Fra le destinazioni imperdibili non possiamo che citare, innanzitutto, Speloncato. Arroccata a 500 metri di altezza, la cittadina prende il nome dalle grotte vicine e detiene il primato in fatto di spirito vacanziero. Le chiese barocche si mescolano perfettamente al passeggiare lento degli abitanti locali, le case dalle alte pareti richiamano alla memoria un passato che affonda le sue radici nel neolitico.

Altra meta imperdibile è Pigna, considerata a ben diritto uno dei villaggi più belli della Corsica dal sapore tipicamente ellenico. Rinata a seguito di un massiccio investimento su artigianato e arte locale, la cittadina è famosa per i colori bianchi e blu che la rendono immediatamente riconoscibile.
Particolarmente rilevanti sono le rassegne musicali che si susseguono durante tutti i periodi dell’anno e che richiamano l’attenzione di appassionati e curiosi da tutto il mondo. Proprio per questo è bene controllare i calendari aggiornati, per essere certi di non perdere nessun evento degno di attenzione.

Se infine si è alla ricerca di sano escursionismo e molta avventura, non mancano nell’entroterra i percorsi adatti sia a principianti che a professionisti. La zona è ben organizzata e permette anche il pernottamento qualora si sia interessati ad un’esperienza di trekking dilazionata in più giornate.

Insomma, non resta che lasciarsi affascinare dagli scenari dell’isola per immergersi in un viaggio ricco di avventura e forti emozioni!